Storie di Canon al #luccaCG14. Antonio e la seconda possibilità.

Fotografia Marcella Foccardi

Fotografia Marcella Foccardi

La chiamavano nelle ore più strane e per le faccende più bizzarre. Il più delle volte erano coppie che stavano per lasciarsi. Qualche volta erano studenti nel periodo degli esami o semplicemente alle interrogazioni. I più difficili erano quelli che stavano per perdere il lavoro, mentre i più leggeri i concorrenti dei quiz televisivi. Insomma, dove c’era un minimo rischio di “caduta”, eccola che veniva invocata lei: la seconda possibilità.

Questo fatto però di arrivare sempre seconda non è che le andasse proprio giù. Si sentiva una specie di premio di consolazione per chi non riusciva a correre tutta la gara. E poi se a richiederla erano quelli che “erano caduti” andava su tutte le furie. Se seconda possibilità deve essere, che sia almeno concessa da chi è vittima, di sua spontanea volontà, si ripeteva. Odiava essere elemosinata. Comunque col passare del tempo ad ogni nuova pezza che doveva andare a mettere agli strappi della vita si sentiva sempre meno motivata. Finchè un giorno a chiamarla fu un padre. Aveva litigato col figlio perchè l’aveva accompagnato a scuola di fretta e il piccolo Antonio c’era rimasto male.

Fotografia Marcella Foccardi

Fotografia Marcella Foccardi

Ad inciampare era stato il papà, Antonio era stato a suo modo vittima della leggerezza di un adulto e ne aveva pianto. Eppure, quando il piccolo si sentì chiedere scusa dal genitore per l’accaduto e gli venne richiesta una seconda possibilità per rimanere amici, tutto improvvisamente fu più chiaro, sia per Antonio che per la seconda possibilità. La seconda possibilità è una porta aperta sull’altro, è un braccio teso per salvarsi reciprocamente dal baratro, il modo più umano per dirsi padroni del proprio destino. La seconda possibilità è una conferma di stima e di amore perchè solo grazie alle seconda possibilità ci si mette totalmente nelle mani dell’altro, con la certezza che se cadrà di nuovo, ci si rialzerà insieme.

 

One thought on “Storie di Canon al #luccaCG14. Antonio e la seconda possibilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...